Richiedere un Nuovo Allacciamento

ALLACCIO: l’abitazione/immobile NON E’ ALLACCIATO/A ALLA RETE GAS, quindi NON C’E’ il contatore del gas.

I soggetti coinvolti sono due:

  • Il distributore, ossia l’Azienda che gestisce la rete di gas naturale;
  • Il fornitore di gas naturale: il soggetto con cui si stipula il contratto (e a cui si pagheranno le bollette).

Di norma, il distributore si occupa della realizzazione del collegamento tra la rete pubblica e l’immobile che dovrà poi essere servito dalla fornitura di gas naturale. Sarà sempre il distributore che si occuperà poi dell’installazione del contatore, mentre il fornitore si occuperà delle procedure relative alla sua attivazione contrattuale.

Di norma è l’Azienda di vendita (nella fattispecie VUS COM) che, sia in caso di allacciamento sia di prima attivazione si occuperà di coordinare e gestire dal punto di vista amministrativo il rapporto con il distributore.

Quali documenti occorrono?

Per effettuare un allacciamento di gas naturale, ti basterà tenere a portata di mano:

  • Indirizzo dell’abitazione;
  • Dati anagrafici dell’intestatario della pratica di allaccio (in genere è il proprietario/costruttore);
  • Documento di identità valido;
  • Contratto di compravendita, d’affitto, comodato d’uso (qualora chi richiede l’allaccio non abbia diritti di proprietà sull’immobile).

Per l’attivazione della fornitura di gas naturale può essere necessario, per attivare il contratto, realizzare un nuovo allacciamento alla rete. Per la richiesta di allacciamento è necessario recarsi di persona agli sportelli di VUS COM oppure chiamare il servizio clienti, al seguente numero verde, accessibile solo da numero fisso

Oppure

accessibile anche dai cellulari

E’ altresì possibile presentare richiesta via posta, fax o e-mail (all’indirizzo info@vuscom.it ).  In generale i dati necessari per fare domanda di allacciamento sono:

  1. l’indirizzo della fornitura
  2. i dati identificativi del cliente (nome e cognome, codice fiscale ecc.)
  3. l’uso per cui si richiede il gas, per esempio per cottura cibi, produzione acqua calda, soltanto riscaldamento oppure riscaldamento, cottura e acqua calda
  4. dati catastali dell’immobile cui sarà asservito l’allaccio
  5. numero telefonico e fascia oraria di contattabilità

Dopo aver fornito i dati di cui sopra, la società di distribuzione ti contatterà per fissare, se necessario, un sopralluogo tecnico.

Tempistiche della richiesta allacciamento gas

La società di distribuzione deve inviare a VUS COM che a sua volta provvederà a re-inviare al cliente finale, entro 15 giorni lavorativi per i lavori semplici, o 30 giorni se complessi, il preventivo, che per legge deve contenere alcuni elementi per garantire chiarezza e trasparenza.Gli elementi che devono essere presenti nel preventivo sono principalmente

  • i codici di identificazione e rintracciabilità della richiesta,
  • il tipo di utenza in oggetto,
  • il tipo di contatore da installare,
  • i tempi e costi dell’operazione  di allacciamento,
  • le procedure necessarie per consentire l’esecuzione dei lavori,
  • la durata di validità del preventivo, …

Il costo del nuovo allacciamento verrà comunicato al domicilio del cliente finale insieme al relativo preventivo e alla lista della documentazione necessaria per poter procedere con l’esecuzione dei lavori. Il cliente al ricevimento della comunicazione, dovrà compilare, firmare e rispedire tramite busta pre-affrancata tutta la documentazione richiesta.  Il preventivo avrà una validità di 90 giorni a decorrere dalla data del preventivo stesso. La documentazione per l’accettazione del preventivo può anche essere consegnata agli sportelli Dipartimentali. L’attestazione di avvenuto pagamento (relativo al lavoro richiesto) dovrà essere inviato insieme alla documentazione di cui sopra. Solo dopo aver effettuato il pagamento ed aver restituito la documentazione necessaria debitamente compilata e sottoscritta, i necessari lavori verranno eseguiti nel rispetto dei tempi disciplinati dalla normativa di settore in ogni tempo vigente.

Una volta che il cliente ha accettato il preventivo e paga il contributo previsto, il distributore deve realizzare l’allacciamento entro:

  • 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell’accettazione se si tratta di lavori semplici (con contatore fino alla classe G25)
  • 60 giorni lavorativi in caso di lavori complessi

Nessun costo che non sia stato indicato nel preventivo potrà essere successivamente preteso dall’esercente nei confronti del cliente per l’esecuzione dei lavori oggetto del preventivo stesso

Dopo aver realizzato il nuovo allacciamento sarà possibile stipulare il CONTRATTO DI FORNITURA e provvedere conseguentemente alla posa del contatore.

 

 

Questo sito utilizza cookie, link “Privacy Policy” in basso a destra. Scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento così come su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie.