SISMA CENTRO ITALIA

SISMA CENTRO ITALIA

Agevolazioni per sisma ex delibera AEEG n. 252/17 come integrata da 517/17, 608/17, 81/18 e 312/18

A seguito degli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016, VUS COM srl ha recepito i provvedimenti dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI) che hanno disposto la sospensione dei termini di pagamento delle fatture per la fornitura di energia elettrica e gas emesse o da emettere per i Comuni colpiti dal sisma e l’adozione delle agevolazioni in favore delle forniture site nei Comuni terremotati, così come individuati nella DELIBERA 252-17 DEL 18/04/2017 integrata con lE deliberE 517-608/2017 e 81- 312/2018.
Di seguito vengono riportati i clienti beneficiari delle disposizioni.
Beneficiari AUTOMATICI delle disposizioni
1) Clienti titolari di almeno un contratto di fornitura attiva alla data del sisma nei Comuni di cui agli Allegati 1 e 2 e 2-bis, ad eccezione delle forniture attive site nei comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto.
Allegato 1: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016
Allegato 2: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 26 ottobre 2016
Allegato 2bis: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio

2) Clienti alloggiati in SAE E MAPRE
Tutti i clienti alloggiati nelle strutture abitative di emergenza (SAE) adibite a civile abitazione e/o nei moduli abitativi provvisori rurali di emergenza (MAPRE) e/o alle utenze site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e a quelle site negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione.
Il termine di sospensione di 6 mesi dalla data del sisma è prorogato di ulteriori 6 mesi limitatamente ai clienti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/2000, con trasmissione agli enti competenti.
ALL_3 – Modulo da scaricare per proroga sospensione termini di pagamento.

Beneficiari NON AUTOMATICI delle disposizioni.
Le disposizioni possono applicarsi su richiesta degli interessati:
1) Nei Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto ai singoli clienti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/2000, con trasmissione agli uffici dell’Agenzia delle entrate e dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti.
ALL_4_Modulo da scaricare per autodichiarazione per Comuni Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto

2) Ai clienti titolari di fornitura sita in altri Comuni delle Regioni interessate dagli eventi sismici (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), e attiva alla data di tali eventi, che dimostrino il nesso di causalità diretto tra l’inagibilità dell’immobile in cui è sita la fornitura e gli eventi sismici verificatisi, comprovato da apposita perizia asseverata.
ALL_5_Modulo da scaricare per autodichiarazione per Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria esclusi da allegato 1 e 2

3) Altri clienti che abbiano subito a causa degli eventi sismici gravi danni alla propria abitazione di residenza e siano in grado di dimostrare l’inagibilità parziale o totale della stessa e il nesso di causalità con i menzionati eventi, comprovato da apposita perizia asseverata.
ALL_6_Modulo da scaricare per autodichiarazione per forniture relative ad abitazioni di residenza.

4) Ai clienti alloggiati nei moduli temporanei abitativi (MAP) realizzati per i sismi dell’Abruzzo (2009) e dell’Emilia-Romagna (2012) o titolari di forniture temporanee ad uso abitativo, quali ad esempio roulotte e camper, ad esclusione di quelle associate agli attrazionisti viaggianti, che abbiano subito, a causa degli eventi sismici, gravi danni alla propria abitazione e siano pertanto in grado di dimostrare l’inagibilità parziale o totale della stessa e il nesso di causalità con i menzionati eventi, comprovato da apposita perizia asseverata.
ALL_7_Modulo da scaricare per autodichiarazione per forniture relative a MAP/ forniture temporanee ad uso abitativo.

Nel caso in cui l’agibilità dell’unità immobiliare sia ripristinata, tutti i clienti che staranno usufruendo di agevolazione non automatica ne dovranno dare comunicazione a VUS COM entro 30 giorni in quanto il diritto all’agevolazione decade.
PORTABILITA’ PER BENEFICIARI AUTOMATICI E NON AUTOMATICI
Il cliente avente diritto ad agevolazione – automatica e non – che alla data del sisma era residente nell’unità immobiliare divenuta inagibile, ha diritto a usufruire dell’agevolazione anche relativamente all’unità immobiliare in cui ha stabilito la residenza/domicilio successivamente all’evento sismico, indipendentemente dalla Regione in cui quest’ultima sia ubicata.
ALL_8_Modulo da scaricare per autodichiarazione per fornitura con portabilità.

La documentazione sopra indicata (dichiarazione, copia del documento di riconoscimento e, qualora sia necessaria, perizia asseverata) e/o eventuale diverso indirizzo ai fini del recapito delle eventuali fatture e comunicazioni relativamente al punto di fornitura originario, potrà essere restituita:
– via e-mail: INFO@VUSCOM.IT
– recandoti Agli sportelli VUS COM
– a mezzo fax: 0742 718888
– a mezzo posta: VUS COM srl – via Gramsci, 54 – 06034 FOLIGNO (PG).

 

Il periodo di sospensione dei termini di pagamento e’ AUTOMATICAMENTE  PROROGATO al 01 GENNAIO 2019 per le strutture abitative di emergenza e per i soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilita’ del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/2000, con trasmissione agli enti competenti.  (delibera 312/18 ARERA)

VUS COM srl ha anche sospeso tutte le eventuali azioni di recupero credito sulle fatture precedentemente emesse.
TIPOLOGIA E DURATA DELLE AGEVOLAZIONI
Le agevolazioni della Del. 252/2017/R/com:
– prevedono l’azzeramento dei corrispettivi per nuove connessioni/allacciamenti, disattivazioni, riattivazioni subentri e volture;
– riducono le componenti di rete e gli oneri generali del 100%;
– sono riconosciute per un periodo di 36 mesi a partire dalla data del sisma che ha causato l’inagibilità dell’immobile (24 agosto, 26 ottobre, 18 gennaio).

La fatturazione verrà ripresa, secondo quanto stabilito dalla Del. 252/2017, non prima del 01/genn/2019 e non oltre il 31/mar/2018.

Entro tale termine ultimo VUS COM srl provvederà ad emettere un’unica fattura che tenga conto delle agevolazioni previste e degli importi eventualmente già pagati.La fattura sarà rateizzata automaticamente, a meno che il cliente non preferisca provvedere al pagamento senza rateizzazione

CRITERI DI RATEIZZAZIONE
Il piano di rateizzazione sarà comunicato al cliente contestualmente alla fattura unica e decorrerà dalla data di emissione della medesima.
La fattura unica sarà rateizzata:
– senza interessi a carico del cliente;
– in 36 mesi, a decorrere dalla data di emissione della fattura unica;
– coerentemente con la periodicità di fatturazione applicata al cliente finale;
– sulla base di rate non inferiori a 20,00€;
– se l’importo complessivo è almeno di 50,00€.
Il cliente potrà richiedere di effettuare il pagamento della fattura unica in maniera non rateizzata.
Per ogni ulteriore chiarimento è possibile chiamare il call center di VUS COM srl al numero verde 800.904277.