VUS COM INFORMA – STIMA DELL’IMPORTO DI UNA BOLLETTA TIPO

Con la delibera 374/2022 di venerdì 29 luglio u.s. l’ARERA modifica la modalità di determinazione del prezzo del gas naturale per il mercato tutelato a partire dal 1° ottobre 2022 per tener conto, oltre che “dell’andamento del mercato”, anche “del reale costo di approvvigionamento della materia prima”.

Pertanto, la componente relativa ai costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso CMEM,t, che fa riferimento alle quotazioni presso l’hub TTF (Title Transfer Facility) e che viene aggiornata trimestralmente da ARERA, verrà sostituita da una nuova componente CMEM,m che è fissata, in ciascun mese, pari alla media mensile del prezzo PSV “Day-Ahead”, considerato un indice maggiormente rappresentativo del prezzo spot del mercato italiano in quanto caratterizzato da livelli di liquidità più significativi rispetto agli altri.

Pertanto l’Autorità pubblicherà Il livello della componente CMEM,m sul proprio sito internet con cadenza mensile e non più trimestrale, all’inizio del mese successivo al mese di riferimento.

È evidente che il passaggio dalla CMEM,t (ed in particolare dell’elemento PFOR) al PSV avrà una ricaduta positiva sull’indicizzazione della materia prima gas nel meccanismo revisionale dei contratti di Servizi Energetici che fanno riferimento ai prezzi ARERA del gas per il mercato tutelato.

Questo è quanto contenuto nel comunicato di ARERA. Ma cosa accade alla bolletta di una famiglia servita a condizioni di tutela, profilo C3D1, per un consumo annuo stimato di 1.400 Smc/anno sulla base della stima del prezzo che si determinerebbe oggi sulla base delle quotazioni del gas naturale rilevate nel mese di agosto 2022?

Di seguito il confronto.

Dalla nostra analisi si evidenzia un incremento complessivo di spesa pari al 115,5%.

CLICCA e approfondisci leggendo il grafico di stima anno termino 2021-2022

CLICCA e approfondisci leggendo il grafico di stima anno termico 2022-2023

Domani pubblicheremo altre notizie circa gli aumenti che decorreranno dal 01 ottobre 2022 e le motivazioni alla base di tali aumenti.



Lascia un commento