Codice di Condotta Commerciale

Con l’introduzione del mercato libero per l’energia ARERA (Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) ha stabilito una serie di regole che i venditori devono rispettare per garantire la massima trasparenza nelle offerte e correttezza nelle modalità di comunicazione con i potenziali clienti. Tali regole sono raggruppate nel “Codice di Condotta Commerciale per la vendita di energia elettrica e di gas naturale“. Il Codice, approvato nel luglio del 2004, viene costantemente aggiornato a seconda di eventuali modifiche e variazioni della legislazione e delle normative di vendita del mercato dell’energia.  Tra i primi articoli del Codice di Condotta Commerciale si sottolinea subito come la vendita deve essere effettuata in maniera completa e trasparente, ossia fornendo informazioni esaustive sulle possibili offerte e tariffe, senza celare eventuali costi aggiuntivi. Inoltre, ogni fornitore ha l’obbligo di formare il personale addetto al servizio informazioni e commerciale in modo che esso sia aggiornato sulle modalità di vendita, su cosa possa e non possa essere richiesto al potenziale cliente e, soprattutto sulle procedure da adottare, soprattutto in caso di contatti telefonici, via mail o in qualsiasi luogo diverso dagli uffici commerciali del venditore. Inoltre, il venditore dovrà sempre identificarsi, riportare le informazioni fondamentali delle offerte che promuove, le eventuali limitazioni e un contatto al quale il cliente o futuro cliente può rivolgersi per chiedere ulteriori chiarimenti.

Il Codice di condotta commerciale contiene norme di comportamento finalizzate a garantire la necessaria trasparenza e correttezza delle offerte commerciali nel libero mercato, alternative alle condizioni di fornitura di riferimento definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ed è espressamente previsto da specifiche disposizioni (Delibera n. 104/10 e successive modifiche e integrazioni).

Nel dettaglio, il Codice di condotta commerciale stabilisce:

  • le regole generali di trasparenza correttezza dei venditori
  • come vanno indicati i prezzi del servizio
  • come deve comportarsi il personale commerciale
  • quali informazioni e documenti vanno forniti ai clienti
  • cosa devono contenere i contratti
  • il diritto di ripensamento
  • come preavvisare il cliente se il contratto verrà modificato
  • i casi di indennizzo automatico
Questo sito utilizza cookie, link “Privacy Policy” in basso a destra. Scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento così come su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie.